Riabilitazione estetica superiore: protesi cementata, fasi di laboratorio

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20
DIAPOSITIVA N. 1

Co- Autore: Dott. Leonardo Resta

Paziente: Anna;                                                                                                                                  

Età: 70 anni;

Dopo essere stata trattata parzialmente in un altro studio, con sei impianti a carico immediato post estrattivo, si presenta alla nostra attenzione, insoddisfatta del risultato estetico ottenuto, richiedendoci espressamente un sorriso naturale ed un lavoro cementato.
Alla luce di tali richieste, si è provveduto ad assicurarci in primis che gli impianti fossero in ottima salute e successivamente a prendere le relative impronte e rilevare la posizione del mascellare superiore con arco facciale.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20
DIAPOSITIVA N. 2

Modello e costruzione ceck in resina per impronta definitiva.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20
DIAPOSITIVA N. 3

Trasferimento modello con provvisorio in articolatore con arco facciale per sucessivo montaggio incrociato.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20
DIAPOSITIVA N. 4

Una volta rilevata l’impronta definitiva , viene eseguita una ceratura,per valutare i volumi e le forme rispetto alla posizione degli impianti.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20
DIAPOSITIVA N. 5

Si prosegue alla progettazione degli abutment customizzati in zirconio con NobelProcera scanner utilizzando la nostra ceratura.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20
DIAPOSITIVA N. 6

Successivamente trasformiamo la ceratura in resina stampandola sugli abutment in modo da poterla provare sulla paziente.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20
DIAPOSITIVA N. 7

Prova abutment in situ.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20
DIAPOSITIVA N. 8

Confronto tra il nuovo progetto e la situazione iniziale.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20
DIAPOSITIVA N. 9

Opportuni aggiustamenti al nuovo progetto vengono effettuati in studio, per ridurre il numero di sedute e trovare un compromesso accettabile nelle zone critiche tra 11 e 12 e tra 21 e 22 data dalla posizione mesializata degli impianti.

DIAPOSITIVA N. 10

Progettazione della struttura in zirconia con NobelProcera scanner, con l’ausilio della ceratura.

DIAPOSITIVA N. 11

Prova della struttura sul modello master.

DIAPOSITIVA N. 12

Dovendo ceramizzare un intera arcata, si procede a step e si realizza una prima cottura ceramizzando nove elementi e successivamente si prosegue con il resto degli elementi.                Per completare il lavoro abbiamo eseguito quattro cotture oltre a quella del liner.

DIAPOSITIVA N. 13

Lavoro pronto per la prova estetico-funzionale. Prospettiva 1.

DIAPOSITIVA N. 14

Lavoro pronto per la prova estetico-funzionale. Prospettiva 2.

DIAPOSITIVA N. 15

Lavoro pronto per la prova estetico-funzionale. Prospettiva 3.

DIAPOSITIVA N. 16

Prova del lavoro in situ. (Foto 1)

DIAPOSITIVA N. 17

Prova del lavoro in situ. (Foto 2)

DIAPOSITIVA N. 18

Particolari del lavoro. E’ stata eseguita una cottura di transizione per modificare il profilo di emergenza del 12 a sostegno dei tessuti per alzare lo zenit della parabola gengivale.

DIAPOSITIVA N. 19

Lavoro in situ dopo una settimana.(Foto 2) Da notare come lo zenith gengivale sul 12 è notevolmente migliorato rispetto alla prova estetica.(Foto 1)

DIAPOSITIVA N. 20

Dopo sette settimane.

DIAPOSITIVA N. 21

La soddisfazione da parte della nostra paziente per aver riacquistato il suo naturale sorriso.

DIAPOSITIVA N. 22

DIAPOSITIVA N. 23

Tutte le immagini fotografiche pubblicate all'interno del sito WWW.AIOP.COM, sono di titolarità esclusiva dei relativi autori; ne è pertanto vietata la riproduzione, permanente o temporanea, l'adattamento, la comunicazione al pubblico, la diffusione, la distribuzione al pubblico senza il preventivo ed espresso consenso del titolare dei diritti d'autore sulle medesime immagini fotografiche.