AREA PAZIENTI AIOP
Ti potrebbe interessare:

Cosa intendiamo per biocompatibilità?

Essere in sintonia con i tessuti biologici circostanti ovvero la capacità di un materiale di indurre una appropriata risposta biologica in una specifica applicazione.

Tossicità dei materiali protesici
Autore:
AIOP - Area pazienti

Zirconia

La zirconia (ossido di zirconio) è un ossido ceramico che si presenta come polvere bianca. Dopo lavorazione industriale e sinterizzazione in forni dedicati raggiunge elevate proprietà meccaniche.

Tossicità dei materiali protesici
Autore:
AIOP - Area pazienti
Argomento: Tossicità dei materiali protesici
Autore: AIOP - Area pazienti

Leghe per metallo / Ceramica

Come si usano le leghe metalliche?

Il restauro di elementi dentali biologicamente e funzionalmente compromessi o il ripristino della masticazione dopo terapia implantare è sempre stato effettuato con ricostruzioni protesiche aventi una sottostruttura metallica ricoperta da un materiale ceramico o resinoso.

Quali sono le leghe per restauri dentali?

Storicamente leghe ad alto titolo aureo sono sempre state utilizzate per la realizzazione di corone o ponti protesici. Tuttavia, con l’incremento del costo dell’oro, negli ultimi trent'anni, sono state immesse sul mercato leghe con ridotto contenuto di oro, leghe oro-platino, platino-palladio, nichel-cromo e infine leghe a base di cromo-cobalto.

A cosa è dovuta la “tossicità” di un metallo?

La biocompatibilità di un metallo è essenzialmente dovuta al fenomeno di corrosione. Tutte le leghe metalliche subiscono questo processo con il conseguente rilascio di ioni. La quantità e la natura di questi cationi sono determinanti per la biocompatibilità.

I metalli in bocca sono tossici?

Studi in vitro hanno dimostrato che la presenza di rame, nichel, berillio o elementi come il cromo o il cobalto possono indurre una risposta immunitaria. Tuttavia, escludendo alcune leghe a base di nichel che ha riportato in vivo reazioni allergiche locali o sistemiche non esistono studi clinici che riportano la tossicità delle leghe dentali. Due recenti revisioni sulle leghe dentali a base di nichel e palladio definiscono sicure queste leghe, ponendo tuttavia attenzione alla ipersensibilità individuale a questi composti metallici. In quest’ultimo caso, possono presentarsi problemi di tipo allergico, con manifestazioni infiammatorie locali.

 

Cerca Socio Aiop:
Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sugli argomenti trattati su questo sito, iscriviti alla newsletter.